Il popolo italiano e il mancato illuminismo.

24 Ott

Qualche giorno fa Bagnasco ha affermato seccamente che non esiste nessun “partito di Bagnasco” facendo riferimento a una fantomatica voglia di DC che serpeggerebbe in Parlamento ultimamente. A parte il fatto che credo che nemmeno i vecchi affezionati alla DC ne vorrebbero veder sorgere un’altra, vista la levatura dei personaggi che girano, questa è certamente una assurdità: perché mai la Chiesa dovrebbe volersi schierare apertamente da una parte o da un’altra, quando attualmente riceve inchini reverenziali bipartisan e trasversali a ogni pié sospinto?

Non c’è nessun bisogno di un partito che la Chiesa ispiri direttamente, c’è già il meta-partitone cattolico, che insiste su un fantomatico “elettorato cattolico”, che altro non è che una scusa per giustificare la matassa inestricabile di interessi che lega la Chiesa a tutti i partiti più rappresentativi.

Sarò anche una giacobina mangiapreti ma questo stato di cose dovrebbe ripugnare qualunque mente con un concetto di trasparenza, etica e responsabilità che gli gira per i neuroni. Di conseguenza un* cittadin* responsabile con un preciso concetto di laicità, dovrebbe escludere dalle sue possibilità di voto quelli che pensano che le leggi di uno Stato democratico debbano avere un’ispirazione confessionale. Certo che allora dite voi non rimane più nessuno da votare. Vabbé comunque il punto era un altro, cioè che essendo affetti collettivamente da un complesso di inferiorità che ci fa inchinare con timore reverenziale di fronte al “sior paron dalle belle braghe bianche”, giustifichiamo la nostra condiscendenza con il fatto che “E’ così che ci vuoi fare”.  È un atteggiamento contagioso, contro il quale occorre resistere resistere resistere. Certo la tentazione di sgravarsi dalle responsabilità è forte. E’ bello avere un tutore che anche se ha i suoi difetti, pensa e ragiona per noi: una fatica in meno.

Perfino io, che sono appunto una giacobina mangiapreti, quando Bagnasco, qualche tempo fa, ha rimproverato l’innominabile sul versante morale, con solamente un ritardo di qualche anno, – fatto insolitamente celere per i vertici ecclesiastici abituati a far finta di non vedere per lustri interi su lustri interi – ho avuto un moto di gratitudine. Confesso che per un secondo ho pensato: meno male che anche la Chiesa dice qualcosa.

È così che siamo ridotti: a sperare che la Chiesa si stufi, che Bossi si rompa le palle o che l’Europa costringa chi può a mandarlo a casa. La storia è sempre la stessa qui in Italia, chiunque arriva detta legge e noi siamo ben disposti a lasciar fare per i pasticci che abbiamo lasciato combinare. Tanto ci crediamo tutti più furb* di tutti gli altri e pensiamo sempre che non toccherà a noi, perché noi ce la caveremo. In poche parole siamo un popolo politicamente infantile, che ogni tanto fa i capricci, scalcia, strepita, ma non sa badare a se stesso. Abbiamo avuto moltissime occasioni nella storia per provare a diventare davvero un popolo. Potevamo scegliere, ad esempio, dopo mani pulite che è la prima occasione nella storia più o meno recente che mi viene in mente, cosa fare: se crescere e maturare dal punto di vista politico e civico, dal punto di vista cioè del senso della repubblica e delle conseguenti responsabilità, o se continuare a affidare la faccenda a altri.

Eloquentemente abbiamo scelto di mandare al potere Berlusconi e di mantenercelo per quasi un ventennio. Uno che dichiarava di voler amministrare uno Stato come se fosse un’azienda e lui l’amministratore unico, e al quale abbiamo creduto come un bambino di cinque anni che crede che il proprio papà sia un super eroe e che possa fare qualunque cosa, sgranando gli occhi a rutilanti affermazioni come “meno tasse per tutti” e un “milione di posti di lavoro” – all’estero probabilmente. E se questa stagione finirà sarà perché avremmo ceduto la patria potestà a qualcun altro, non perché abbiamo compiuto la maggiore età.  Sarà perché chiederemo aiuto allo zio che sta in Svizzera perché in famiglia i conti non tornano, o perché spereremo che il fratello vescovo della nonna trasferisca il prete di paese da qualche altra parte perché fa troppi occhi dolci alle ragazzine.

Diceva Kant nel 1783:

L’illuminismo è l’uscita dell’uomo dallo stato di minorità di cui egli stesso è colpevole. Minorità è l’incapacità di servirsi della propria intelligenzasenza la guida di un altro. Colpevole è questa minorità, se la sua causa non dipende da un difetto di intelligenza, ma dalla mancanza di decisione e del coraggio di servirsi di essa senza essere guidati da un altro. Sapere aude!Abbi il coraggio di servirti della tua propria intelligenza! Questo dunque è il motto dell’illuminismo. (…) E’ così comodo essere minorenni! Se ho un libro che pensa per me, un direttore spirituale che ha coscienza per me, un medico che valuta la dieta per me, ecc., non ho certo bisogno di sforzarmi da me.”

E Forza Italia.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

wwayne

Just another WordPress.com site

Suprasaturalanx

Noci, miele, ricotta e molto altro!

Le 5 stanze

La "mia" poesia e la "mia" e la "mia". L'epoca e le sue poemie. P.Celan

Fuoridallarete

Since 1990

nessun armadio

coming out of the closet, coming into your life!

agenda19892010

The value of those societies in which the capitalist mode of production prevails, present itself as "an immense accumulation of commodities", its unit being a single commodity --- Karl Marx

menteminima

Vorrei poterne ridere.

iononsonosbagliata

"there's never been a better time than this"

Gio. ✎

Avete presente quegli scomodi abiti vittoriani? Quelli con la gonna che strascica un po' per terra, gonfiata sul di dietro dalla tournure? Quelli con i corsetti strettissimi e i colletti alti che solleticano il collo? Ecco. Io non vorrei indossare altro.

Biblioteca Lesbica

Per la diffusione della letteratura lesbica in Italia

Prismi - Pensieri filosofici

Il sito di chi vuole pensare

Slumberland

"Little Nemo had just fallen asleep when an Oomp appeared who said, "You are requested to appear before his majesty, Morpheus of Slumberland."

Interno Poesia

Blog e progetto editoriale di poesia

giorgeliot

silly novels by lady novelists

vibrisse, bollettino

di letture e scritture a cura di giulio mozzi

Il nuovo mondo di Galatea

Diario ironico dal mitico nordest

Giovane Carina e Disoccupata

Blog sulla vita ai tempi della Disoccupazione

il ricciocorno schiattoso

ci sono creature fantastiche, ma è difficile trovarle

Smile Revolutioner

Living life like it's just one

paroladistrega

BARBARA GIORGI

Triskel182

La libertà è il diritto dell'anima di respirare.

VITA DA EDITOR

Interviste, recensioni e retroscena dell’editoria – a cura di Giovanni Turi

fiabeatroci

Fiabe Atroci - Blog contrario all'attualità e favorevole alla realtà

____________Mille Nuovi Orizzonti__________

Nasce dall'esigenza di dare qualche informazione utile sui mezzi di trasporto, ristoranti, guesthouse, luoghi e orari dei viaggi fatti.......lasciando la poesia alla fotografia

giramenti

libri e tiro dinamico

Womenoclock

WoMenoclock! About women, About men, for everybody. Wake up....and fight!

a Vuc's life

2016 - La vita

incroci de-generi

tra classe, razza, genere e specie

Un disinvolto mondo di criminali

Ci volete schiavi, ci avrete ribelli.

lafilosofiAmaschiA

filosofia d'altro genere per la scuola

paracqua

Un buco nell'acqua, mica facile a farsi

#Centonovantaquattro

Basta un poco di zucchero e la pillola va giù

i discutibili

perpetual beta

Pinocchio non c'è più

Per liberi pensatori e pensatori liberi

Born again

Om Gam Ganpataye Namo Namah

Blockmianotes's Blog

quello che leggo, quello che vedo, quello che sento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: