Archive | febbraio, 2014

Adotta una bigotta (ma anche un bigotto va bene uguale)

28 Feb

Vi invito a prendere visione di questo bel manifesto, perchè in calce potete trovare la lista da cui attingere il/la vostr* bigott*. Si potrebbe fare così: chiedere a un/una qualsiasi di loro se una volta alla settimana sono dispost* a confrontarsi con un/una laic*. Diciamo che ne dubito poiché ho già potuto notare come i/le Moralist* non amino essere contraddetti, ma si può tentare.

Riporto il passaggio che ritengo più significativo:

‘E invece, significa qualcosa che oggi l’Europa non ha quasi altra fede e  speranza se non nei cosiddetti “nuovi diritti”? Non c’è caso di relazioni con  altri popoli – ad esempio con paesi dell’Est che chiedono di associarsi  all’Unione Europea o paesi del terzo mondo che bussano all’Europa per gli aiuti  umanitari – in cui diplomazie e Ong europee non si presentino al tavolo  negoziale con la premessa che partnership e aiuti sono “condizionati” all’adozione, da parte degli interlocutori, di questa agenda di “nuovi diritti”. Quali? A quale “fede” e quale “speranza” alludono questi “diritti”?

La fede e la speranza nella diffusione a livello di massa dell’aborto e dei  preservativi come “diritti riproduttivi”. Fede e speranza nel matrimonio e nelle  adozioni gay come “diritti umani”. Fede e speranza nella “buona morte” e  nell’eugenetica come “diritti individuali”. Fede e speranza nel muto avanzare di  generati da A e B, madri e padri surrogati, i cui nomi non si dovranno mai  pronunciare, figli di “donatori biologici”, ragazzi che a un certo punto della  loro vita scopriranno l’assenza di volto umano nella propria storia. Fede e  speranza nella cosiddetta “teoria del gender”, nell’indistinto piuttosto che  nell’evidente, nel neutro piuttosto che nel reale, nella negazione della  differenza sessuale, degli ascendenti e dei discendenti, del maschio e della  femmina, della madre e del padre. Fede e speranza nella grande illusione secondo  cui l’uomo è padrone del suo destino’

Si insomma è un lavoro duro quello dei laici, ma qualcuno lo dovrà pur fare!

Togliere i/le figli/e alle coppie omogenitoriali. In discussione al Consiglio Comunale di Trento.

27 Feb

Allego in fondo il documento firmato da Claudio Cia per illustrare uno dei punti dell’ordine del giorno che doveva essere discusso il 26 Febbraio in Consiglio Comunale a Trento.

Ma la discussione è slittata al prossimo consiglio, per cui c’è ancora tempo per protestare.

Un documento mirabile per la potenza con cui condensa tutto il meglio delle stronzate che si possono pensare sull’argomento.

Ci si lamenta per la “ambiguità volutamente cercata” nella definizione di famiglia che apre così il campo a “rampanti tipologie di unioni che avanzano: unioni gay, ecc” (non voglio nemmeno chiedermi cosa si cela dietro quel ecc). Subito dopo si afferma che “la famiglia esiste perché a darle un volto è l’unione fra un uomo e una donna aperti alla vita” e che questa è l’unica vera famiglia che esista, il resto sono “forzature che impoveriscono tutti”, “provocazioni di una minoranza di attivisti” che con il “ricatto dell’omofobia inibiscono il pensiero”.

Sì perché a non opporsi al relativismo imperante nella società, quella cosa cioè che si confronta e dialoga con i diversi punti di vista, si corre addirittura il rischio di far passare “l’idea che non c’è alcuna differenza fra omosessualità e eterosessualità, ma che si tratta di una naturale variabile che scaturisce da una pura scelta sessuale”. Continua a leggere

Giornalismo alla frutta

26 Feb

Che il giornalismo nostrano sia già all’ammazza caffè, a volte, è di una evidenza imbarazzante. Ma consoliamoci: anche all’estero stanno alla frutta.

Cioè sarebbe una notizia?

Uno scatto casuale con un effetto casuale?

Mah!

#ViaLaDivisa

14 Feb

DonneViola

vialadivisa

Domani a Ferrara l’associazione Federico Aldrovandiscenderà in piazza per chiedere che i quattro poliziotti responsabili della morte di Federico vengano destituiti dai loro incarichi.
Sarà anche l’occasione per chiedere l’istituzione del reato di tortura e l’obbligo dei numeri identificativi sulle divise delle forze dell’ordine.

L’appuntamento è per le 14 in via Ippodromo a Ferrara.
Il corteo sfilerà per le vie del centro fino alla prefettura al grido di #Vialadivisa.

Noi ci stringiamo ancora una volta alla famiglia e agli amici di Federico affinchè certi episodi non capitino mai più.

Sosteniamo tutti insieme questa battaglia di civiltà anche su twitter con l’hashtag #Vialadivisa.

“Verità grido il tuo nome “

“per quello che non doveva succedere, per quello che non è ancora successo, perché non accada mai più”

#Facciamorete

http://www.federicoaldrovandi.it/2014/02/01/via-la-divisa-manifestazione-l8-febbraio-2014/

View original post

La strumentalizzazione delle cosiddette favole gay

10 Feb

Camilla Seibezzi (consigliera al Comune di Venezia) è di nuovo nell’occhio del ciclone. La prima volta ci è finita per la proposta di sostituire “padre” e “madre” con il neutro “genitore” nei moduli scolastici che ha sollevato uno scandalo che solo chi è in malafede poteva pensare di sollevare.
Ma certamente mai come questa volta in cui i soliti mistificatori, Guardiani Della Vera e Assoluta Mo-ra-li-tà, si sono immedesimati talmente tanto nelle balle che raccontano da crederci, come delle prefiche urlanti su un cadavere che dimenticano di non conoscere.
E così un certo numero di persone, guarda caso molte con la corona del rosario in tasca e il crocifisso in mano, si è stracciato le vesti e strappato i capelli vedendo in una davvero graziosa raccolta (che verrà distribuita presso le scuole per l’infanzia veneziane col progetto “Leggere senza pregiudizi”)  che contiene cose come quelle che si possono vedere qui e di sicuro non cose come quelle che si vedono qui (ma bisogna pur attirare l’attenzione con immagini fuorvianti), l’annuncio dell’apocalisse e l’avvento del Regno di Satana.
La vera verità è che nel libro sono contenute una varietà emozionante di storie e narrazioni in cui tutt* e dico tutt* si possono identificare. Il ché non è poco.
C’è ad esempio la storia di una bambina down, la storia di una famiglia allargata dove la mamma ha un nuovo compagno, la storia di un bambino con i genitori separati che divide il suo tempo fra un* e l’altr*, la storia di un cagnolino che vuole diventare una ballerina (di una tenerezza assoluta) e anche, perché mai no, la storia di bambini con due mamme o due papà. Che piaccia o no le famiglie omogenitoriali esistono, e non da ieri, perciò qualcuno di questi Cavalieri della Verità Assoluta può per favore spiegare a un bambino qualunque che la sua storia e la sua esperienza non sono, secondo lui, degne di essere rappresentate? Che loro ritengono che la vita che vivono debba essere semplicemente obliterata, nel migliore dei casi, quando non demonizzata?

Caro Letta un consiglio: a Sochi non una parola sui diritti lgbt.

6 Feb

Rischieresti quella che da me si dice “figura da chiodi”.

La metà dell’opera l’hai già fatta accettando di andare all’inagurazione e hai fatto bene perché avresti dovuto non andarci? Rappresenti una nazione che non è propriamente all’avanguardia su questi temi, perciò sei in ottima compagnia. Però ora ti prego non rovinare tutto, non fare una di quelle solite cose da italiani mai capaci di essere coerenti del tutto.

Quindi non una parola sui diritti lgbt, fai un sorriso, glissa elegantemente e parla del tempo magari.

Grazie.

 

Vecchia puttana, pompini, schiaffoni e auguri di stupro. Le donne e la politica italiana.

4 Feb

Ex UAGDC

“Vecchia puttana”: così veniva definita Rita Levi Montalcini da Grillo, durante uno spettacolo nel 2001; sostenendo inoltre che la scienziata avesse ottenuto il Nobel grazie a una ditta farmaceutica che materialmente le aveva comprato il premio

Il comico genovese venne denunciato da Montalcini per diffamazione aggravata e lo stesso, qualche tempo dopo, non mostrò alcun tipo di pentimento, né porse delle scuse, ma anzi si divertì prendendosi gioco della scienziata in questo modo

Da quella diffamazione, sono passati diversi anni e il sessismo di Grillo  è rimasto tale e quale.

Sulla pagina del “guru” del m5s vengono lanciati spesso dei sondaggi che, il più delle volte, scatenano i sentimenti più bassi e forcaioli. Bisogna sottolineare che, tali sondaggi, vedono come protagoniste quasi sempre la Presidente della Camera e la Ministra dell’integrazione Kyenge.

Qualche giorno fa, ad esempio, è stata posta una domanda, seguita da un link, contenente un video, che…

View original post 1.077 altre parole

Finché morte non ci ricongiunga

4 Feb

Il cimitero di Highgate, costruito a partire dal 1839 a nord di Londra, è uno dei più importanti cimiteri vittoriani, (attualmente è anche un parco naturale che ospita più di 200 specie animali). La celebrità del luogo è senz’altro Karl Marx, ma ci sono altre notevoli sepolture come quella di Michael Faraday, celebre fisico e chimico, oppure Christina Rossetti, la più grande poeta inglese dell’ ‘800. Ma Highgate nasconde anche altre e più stupefacenti sorprese, perché può capitare, passeggiando per la Egiptyan Evenue nella parte ovest, di imbattersi in una cappella intitolata a “Veronica Mabel Batten” e di scoprire all’entrata che è sepolta qui anche Radclyffe Hall. Per chiunque conosca un po’ la storia dell’autrice de “Il pozzo della solitudine” (che come noto subì un processo per oscenità a motivo della tematica lesbica contenuta) c’è da stupirsi e non poco per non trovarla tutt’al più sepolta insieme a quella che fu la sua compagna per ventotto anni, ovvero Una Troubridge. Per capirne il perché occorre andare indietro di oltre un secolo e precisamente nel 1906 in Germania. Continua a leggere

In macchina con la Boldrini

3 Feb

Ad avere pazienza, a volte, capita di trovare le risposte. Nel mio caso è passato un anno, ma alla fine l’episodio decisivo è capitato. Devo dire che alle ultime elezioni non avevo nemmeno considerato l’opzione M5S, non tanto per una precisa posizione, quanto perché pensavo, e continuo a pensarlo, che avrebbe lasciato il tempo che trovava. Ciononostante, considerata la marea di voti che ha preso, ho iniziato a chiedermi se per caso non fosse proprio quello il movimento innovatore che noi tutt* delus* dalla politica tradizionale aspettavamo. Innegabile per me il fascino di “purismo” che dal M5S emanava, anche nella cocciuta linea del non-compromesso con nessuno e a tutti i costi al quale riconosco il merito della perfetta coerenza. Se non fosse per il loro capo popolo. Continua a leggere

Suprasaturalanx

Noci, miele, ricotta e molto altro!

Le 5 stanze

La "mia" poesia e la "mia" e la "mia". L'epoca e le sue poemie. P.Celan

Fuoridallarete

Since 1990

nessun armadio

coming out of the closet, coming into your life!

agenda19892010

The value of those societies in which the capitalist mode of production prevails, present itself as "an immense accumulation of commodities", its unit being a single commodity --- Karl Marx

menteminima

Vorrei poterne ridere.

iononsonosbagliata

"there's never been a better time than this"

(Carne da macello)

Just another WordPress.com site, so what?

Gio. ✎

Avete presente quegli scomodi abiti vittoriani? Quelli con la gonna che strascica un po' per terra, gonfiata sul di dietro dalla tournure? Quelli con i corsetti strettissimi e i colletti alti che solleticano il collo? Ecco. Io non vorrei indossare altro.

Biblioteca Lesbica

Per la diffusione della letteratura lesbica in Italia

Prismi - Pensieri filosofici

Il sito di chi vuole pensare

Interno Poesia

Blog e progetto editoriale di poesia

giorgeliot

silly novels by lady novelists

vibrisse, bollettino

di letture e scritture a cura di giulio mozzi

Il nuovo mondo di Galatea

Diario ironico dal mitico nordest

Giovane Carina e Disoccupata

Blog sulla vita ai tempi della Disoccupazione

il ricciocorno schiattoso

ci sono creature fantastiche, ma è difficile trovarle

Smile Revolutioner

Living life like it's just one (!!!)

paroladistrega

BARBARA GIORGI

Triskel182

La libertà è il diritto dell'anima di respirare.

VITA DA EDITOR

Interviste, recensioni e retroscena dell’editoria – a cura di Giovanni Turi

fiabeatroci

Fiabe Atroci - Blog contrario all'attualità e favorevole alla realtà

____________Mille Nuovi Orizzonti__________

Nasce dall'esigenza di dare qualche informazione utile sui mezzi di trasporto, ristoranti, guesthouse, luoghi e orari dei viaggi fatti.......lasciando la poesia alla fotografia

giramenti

libri e tiro dinamico

Womenoclock

WoMenoclock! About women, About men, for everybody. Wake up....and fight!

a Vuc's life

2016 - La vita

incroci de-generi

tra classe, razza, genere e specie

Un disinvolto mondo di criminali

Ci volete schiavi, ci avrete ribelli.

lafilosofiAmaschiA

filosofia d'altro genere per la scuola

paracqua

Un buco nell'acqua, mica facile a farsi

#Centonovantaquattro

Basta un poco di zucchero e la pillola va giù

i discutibili

perpetual beta

Pinocchio non c'è più

Per liberi pensatori e pensatori liberi

Born again

Om Gam Ganpataye Namo Namah

Blockmianotes's Blog

quello che leggo, quello che vedo, quello che sento