Un fulgido esempio di diseducazione

30 Apr

Una tal Sara Nervoso racconta così una scenetta occorsa fra i suoi due figli (presumo):

‘Succede oggi, ma proprio oggi, che il mio tenero numero due, durante uno dei discorsi con il mio
saggio numero uno, dica dolcemente: “e sai chi mi sposo io? Il mio papà!”.

La risposta arriva netta nel giro di due secondi: “Ma no! Sei uno sciocchino! Non si può! Si devono sposare un maschio e una femmina, se no non possono arrivare i bambini!”. Io ascolto interessata, in camera con loro (lo faccio sempre perché quei due mi danno un sacco di lezioni), e penso che il ragazzo se la sia cavata egregiamente. Il numero uno però, sempre alla ricerca di conferme, corre da me e mi chiede: “Mamma è vero?”.
Per un attimo mi immagino portavoce della risposta del nostro tempo:” Beh, non è
necessariamente così, tu semplifichi troppo le cose, e dietro la tua ingenua affermazione si cela una strisciante e pericolosa omofobia.

A volte due uomini, o due donne, possono sposarsi e, per quanto riguarda i bambini, possono trovare vie traverse per averne comunque”. Poi la mia risposta, sollecitata dall’impaziente saggio bimbo, arriva. “Sì, è vero”.’

Be’ lo devo dire, al blog della Costanza non riesco a resistere, mi dico di lasciar perdere, ma è più forte di me. Ci scrivono talmente tanti esemplari da manuale che sembrano perfino inventati.

La Nervoso ha fatto il ritratto di una scenetta di una tristezza infinita, in cui con due parole ha negato la complessità delle interazioni umane, ha tolto al suo piccoletto la possibilità di scorgere un pezzo di realtà che non immaginava. Ma so già che per costoro il solo nominare una realtà altra dalla loro è di per sé infettivo. Immagino che la Nervoso abbia pensato che se confermava al piccoletto l’esistenza dell’omosessualità, le cresceva un figlio gay.

Però mi chiedo: e se crescendo scoprisse davvero di essere omosessuale comunque?

Davvero convinta la Nervoso di aver fatto un servizio utile al figlio?

Si chiede mai lei e la sua compagnia briscola chi protegge il bambino queer?

Oppure preferisce che da adolescente tenga in mano uno striscione con su scritto “Maschi selvatici! Non checche isteriche”?

 

Annunci

6 Risposte to “Un fulgido esempio di diseducazione”

  1. Paolo Scatolini aprile 30, 2014 a 12:22 pm #

    senza dare dell’omofobo al bambino avrebbe potuto dirgli che sì solo un uomo e una donna possono procreare ma il matrimonio si basa per prima cosa sull’amore..e due persone dello stesso sesso possono innamorarsi come due persone di sesso opposto (e in ogni caso il papà non lo può sposare)

    • Michela Poser aprile 30, 2014 a 12:28 pm #

      Ma certo che nell’edificante quadretto non è il bambino l’omofobo, è la madre che ci ha pensato un pò su e poi a deciso di chiudere l’argomento. Che non so se è omofobia o poca voglia di affronatre discorsi un pochino più complessi.

  2. ammennicolidipensiero maggio 13, 2014 a 10:16 am #

    non so se tu abbia avuto modo di curiosare questo video, in proposito… http://discutibili.com/2014/05/06/a-tutti-coloro-che-pensano-che-lomosessualita-sia-una-malattia/
    quando si dice: l’ironia è la miglior risposta.

    • Michela Poser maggio 14, 2014 a 8:41 am #

      Ah ah ah no questo non lo avevo visto, ero rimasta al video “nutella-marmellata”.
      Mi piace molto di più questo, grazie della segnalazione

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

wwayne

Just another WordPress.com site

Suprasaturalanx

Noci, miele, ricotta e molto altro!

Le 5 stanze

La "mia" poesia e la "mia" e la "mia". L'epoca e le sue poemie. P.Celan

Fuoridallarete

Since 1990

nessun armadio

coming out of the closet, coming into your life!

agenda19892010

The value of those societies in which the capitalist mode of production prevails, present itself as "an immense accumulation of commodities", its unit being a single commodity --- Karl Marx

menteminima

Vorrei poterne ridere.

iononsonosbagliata

"there's never been a better time than this"

Gio. ✎

Avete presente quegli scomodi abiti vittoriani? Quelli con la gonna che strascica un po' per terra, gonfiata sul di dietro dalla tournure? Quelli con i corsetti strettissimi e i colletti alti che solleticano il collo? Ecco. Io non vorrei indossare altro.

Biblioteca Lesbica

Per la diffusione della letteratura lesbica in Italia

Prismi - Pensieri filosofici

Il sito di chi vuole pensare

Slumberland

"Little Nemo had just fallen asleep when an Oomp appeared who said, "You are requested to appear before his majesty, Morpheus of Slumberland."

Interno Poesia

Blog e progetto editoriale di poesia

giorgeliot

silly novels by lady novelists

vibrisse, bollettino

di letture e scritture a cura di giulio mozzi

Il nuovo mondo di Galatea

Diario ironico dal mitico nordest

Giovane Carina e Disoccupata

Blog sulla vita ai tempi della Disoccupazione

il ricciocorno schiattoso

ci sono creature fantastiche, ma è difficile trovarle

Smile Revolutioner

Living life like it's just one

paroladistrega

BARBARA GIORGI

Triskel182

La libertà è il diritto dell'anima di respirare.

VITA DA EDITOR

Interviste, recensioni e retroscena dell’editoria – a cura di Giovanni Turi

fiabeatroci

Fiabe Atroci - Blog contrario all'attualità e favorevole alla realtà

____________Mille Nuovi Orizzonti__________

Nasce dall'esigenza di dare qualche informazione utile sui mezzi di trasporto, ristoranti, guesthouse, luoghi e orari dei viaggi fatti.......lasciando la poesia alla fotografia

giramenti

libri e tiro dinamico

Womenoclock

WoMenoclock! About women, About men, for everybody. Wake up....and fight!

a Vuc's life

2016 - La vita

incroci de-generi

tra classe, razza, genere e specie

Un disinvolto mondo di criminali

Ci volete schiavi, ci avrete ribelli.

lafilosofiAmaschiA

filosofia d'altro genere per la scuola

paracqua

Un buco nell'acqua, mica facile a farsi

#Centonovantaquattro

Basta un poco di zucchero e la pillola va giù

i discutibili

perpetual beta

Pinocchio non c'è più

Per liberi pensatori e pensatori liberi

Born again

Om Gam Ganpataye Namo Namah

Blockmianotes's Blog

quello che leggo, quello che vedo, quello che sento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: