Squadristi su Marte

15 Gen

Dopo il mal di pancia ecco il colpo di reni. Prima il mal di pancia causato a senatori e deputati PD dalla possibilità d’adozione del genitore non biologico all’interno di una coppia, poi l’indignato colpo di reni che li ha fatti urlare allo squadrismo quando qualcuno ha reso nota la loro posizione.

Il fatto: gay.it pubblica i nomi dei senatori PD contrari alla stepchild adoption che è, a parere di chi scrive, l’unico vero provvedimento degno di nota dell’intero ddl Cirinnà. Un ddl che sottolinea in apertura, all’art. 1, quanto la popolazione lgbt sia diversa, radicalmente e per statuto, degli eterosessuali portatori di una sessualità straitgh e procreativa che, per statuto, sono persone più persone degli omosessuali (lo so sembra una dichiarazione di Gasparri, ma confido che mi abbiate capito).

Qual è lo scopo dell’operazione di gay.it? Lo scopo è di indurre il maggior numero di persone possibile a scrivere a uno o più di questi signori e signore e chiedere: perché?

Perché negare realtà a situazioni che nelle vita vera sono già attuali e non da ieri, ma da anni?

Solo io, che non sono certo l’amica di tutti che tutti conoscono e tutti conosce, ho interagito direttamente con almeno sette o otto bambini nati all’interno di famiglie omogenitoriali, per i quali, se ci penso, faccio gli scongiuri alle divinità del Fato che non facciano accadere mai nulla al genitore biologico, altrimenti sono fregat*.

Non stiamo parlando di ipotesi confinate nei diletti dell’ingegno, ma di situazioni di fatto la cui regolamentazione langue da lustri nel nostro paese e che alcuni vorrebbero languisse in secola seculorum.

Una questione di elementare buon senso che, se solo tutti fossimo dotati di uguale buon senso, avrebbe trovato soluzione definitiva in men che non si dica nel riconoscere pari dignità e diritti a ogni individuo e garanzie e tutela a ogni minore.

E invece?

E invece no, perché con buona pace di tutt* coloro a cui si sono inumiditi gli occhi nel vedere un Papa troppo in fretta giudicato aperto e moderno, alla Chiesa l’idea non piace. Certo, non lo dice il furbo Francesco, lo fa dire alle sue gerarchie.

E sta bene che non piaccia, ci mancherebbe. Fino a prova contraria è giusto, ed è bene, che tutti possano esprimere il proprio dissenso.

Non sta affatto bene, di contro, che rappresentanti politici di uno stato laico portino dentro al dibattito politico posizioni religiose. Perché vuoi proprio che sia un caso che la proposta di stralciare la stepchild adoption dalla Cirinnà sia venuta giusto giusto dopo che Monsignor Galantino (presidente della Cei, tanto per dire)  in una intervista affermava: “Mi auguro che ci siano parlamentari e pezzi di società che per convinzione personale sappiano prendere iniziative efficaci per impedire soluzioni pasticciate o fughe in avanti fatte passare per conquiste civili“, riferendosi ovviamente al testo sulle unioni civili così come è.

Ed è giusto sapere chi sono costoro che hanno risposto a cotanto appello. E’ giusto sapere chi sono quell* che, approfittando della loro posizione in Parlamento o al Senato, ritengono che sia giusto che tutt* si comportino come si comporterebbero loro e credono che sia loro dovere vietare ciò che loro non farebbero.

Altro che metodo squadrista e lista di proscrizione, come sparato a vanvera da certuni

Lo può essere solo su un altro pianeta, Marte per esempio. E non me ne vogliano i marziani, se per caso da loro, come sospetto, la questione di parità di diritti è stata risolta millenni fa. Era solo per dire roba dell’altro mondo. Qua da noi invece in luogo di dire chiaro e tondo quanto sia grave che le gerarchie ecclesiastiche lancino appelli per bloccare una legge di uno stato laico, ce la si prende con coloro che hanno svelato i nomi dei sudditi di santa madre chiesa.

Cari e care, i mal di pancia si curano con una buona acqua di canarino, con un giorno di riso in bianco, una borsa dell’acqua calda, al limite un malox, e non impedendo alle persone e ai bambini di esistere ed essere.

Cari e care col mal di pancia, il vostro dolore intestinale è un fatto vostro privato, non può diventare un fatto pubblico e un mio problema dato che:

  1. non sono cattolica, ne musulmana, né induista, né ebrea, ecc ecc
  2. ho un concetto di famiglia che non si ferma al “Mulino Bianco”
  3. non credo negli assoluti della fede qualunque essa sia

 

Cari e care col mal di pancia che sedete nella stanza dei bottoni, il vostro compito sarebbe proprio quello di garantire le istituzioni, estendere l’uguaglianza, proteggere le minoranze, non costringere me a seguire precetti cui non credo.

Questo dovrebbe essere il vostro compito. Per questo siete lì.

Lista di proscrizione, dite voi. Atto politico e civile, dico io. In mezzo ci sta il mare interplanetario fra noi e Marte.

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Suprasaturalanx

Noci, miele, ricotta e molto altro!

Le 5 stanze

La "mia" poesia e la "mia" e la "mia". L'epoca e le sue poemie. P.Celan

Fuoridallarete

Since 1990

nessun armadio

coming out of the closet, coming into your life!

agenda19892010

The value of those societies in which the capitalist mode of production prevails, present itself as "an immense accumulation of commodities", its unit being a single commodity --- Karl Marx

menteminima

Vorrei poterne ridere.

iononsonosbagliata

"there's never been a better time than this"

(Carne da macello)

Just another WordPress.com site, so what?

Gio. ✎

Avete presente quegli scomodi abiti vittoriani? Quelli con la gonna che strascica un po' per terra, gonfiata sul di dietro dalla tournure? Quelli con i corsetti strettissimi e i colletti alti che solleticano il collo? Ecco. Io non vorrei indossare altro.

Biblioteca Lesbica

Per la diffusione della letteratura lesbica in Italia

Prismi - Pensieri filosofici

Il sito di chi vuole pensare

Interno Poesia

Blog e progetto editoriale di poesia

giorgeliot

silly novels by lady novelists

vibrisse, bollettino

di letture e scritture a cura di giulio mozzi

Il nuovo mondo di Galatea

Diario ironico dal mitico nordest

Giovane Carina e Disoccupata

Blog sulla vita ai tempi della Disoccupazione

il ricciocorno schiattoso

ci sono creature fantastiche, ma è difficile trovarle

Smile Revolutioner

Living life like it's just one (!!!)

paroladistrega

BARBARA GIORGI

Triskel182

La libertà è il diritto dell'anima di respirare.

VITA DA EDITOR

Interviste, recensioni e retroscena dell’editoria – a cura di Giovanni Turi

fiabeatroci

Fiabe Atroci - Blog contrario all'attualità e favorevole alla realtà

____________Mille Nuovi Orizzonti__________

Nasce dall'esigenza di dare qualche informazione utile sui mezzi di trasporto, ristoranti, guesthouse, luoghi e orari dei viaggi fatti.......lasciando la poesia alla fotografia

giramenti

libri e tiro dinamico

Womenoclock

WoMenoclock! About women, About men, for everybody. Wake up....and fight!

a Vuc's life

2016 - La vita

incroci de-generi

tra classe, razza, genere e specie

Un disinvolto mondo di criminali

Ci volete schiavi, ci avrete ribelli.

lafilosofiAmaschiA

filosofia d'altro genere per la scuola

paracqua

Un buco nell'acqua, mica facile a farsi

#Centonovantaquattro

Basta un poco di zucchero e la pillola va giù

i discutibili

perpetual beta

Pinocchio non c'è più

Per liberi pensatori e pensatori liberi

Born again

Om Gam Ganpataye Namo Namah

Blockmianotes's Blog

quello che leggo, quello che vedo, quello che sento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: